+39 348 9983871

La cerimonia inaugurale delle Universiadi 2019 ci ha fatto sentire orgogliosi di appartenere a questa terra. Sia se vissuta dal vivo, sia attraverso uno schermo televisivo, non ci sembrava vero che quell’incredibile spettacolo di cultura e di vita stesse accadendo a pochi passi da noi.

Ne è emersa una Napoli formato mondiale come piace a noi, in cui la cultura locale è stata presentata in maniera globale, senza folklorismi forzati. Anche la canzone.

Sul nostro sito internet, nella sezione “chi siamo“, è presente una breve presentazione, in cui a chiare lettere enunciamo il nostro modo di guardare la nostra terra di origine:

La vision comune al gruppo è la concezione di una Napoli formato Europeo pur nel rispetto della sua storia e della sua inestimabile cultura. Questo obiettivo può essere perseguito attraverso progetti aperti ad una concezione moderna di turismo sostenibile.
The common vision of the group is the conception of an European Naples, not ignoring its history and inestimable culture. This goal can be realized through plans in accordance to a modern concept of a sustainable tourism.

Ieri si è accennato a Totò, ad Eduardo De Filippo, in maniera colta. Tra le altre, le note di Luna Rossa e ‘O surdato nnammurato hanno risuonato in diretta mondiale, senza scadere nel banale, proprio come piace a noi. Anche iconèmi come la sirena, il Vesuvio e Pulcinella hanno fatto la loro comparsa senza risultare ridicoli (come spesso accade).

Una realtà come la nostra, nata dal nulla, alla continua ricerca delle sfumature più autentiche della nostra cultura non può che esultare davanti a questo spettacolo!

 

Related Posts

Leave a Comment!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *